Glam Emergency Stories

Glam Emergency. Come truccarsi a 40 anni? La posta della make up artist Elisa Bonandini

21/12/2016

Come truccarsi a 40 anni? Come valorizzare il proprio viso? Una volta al mese, la image consultant Elisa Bonandini risponderà alle lettrici di Glam40 sul canale Glam Emergency. Scriveteci! 

 

di Elisa Bonandini, image consultant for Glam40


Buongiorno Glam a 40 anni,

ho 47 anni,  sono alta 1.60, ho occhi verdi e capelli biondo cenere.  Cerco consigli per un trucco fresco e giovanile.

Grazie, Agata


Cara Agata,

avere dei grandi e brillanti occhi verdi come i tuoi è davvero una fortuna! Io li chiamo “occhi cristallo”, perché hanno il colore di una pietra preziosa, sono trasparenti e luminosissimi! Sono sicuramente il punto di forza del tuo viso. Vediamo come esaltarli creando, come chiedi tu a Glam40, un trucco fresco e giovanile.

L’incarnato. Idratare ed omogeneizzare

Un incarnato omogeneo e luminoso fa l’80% della percezione positiva di un viso curato e giovane. A 47 anni consiglio un incremento di idratazione quotidiana della pelle (insistendo particolarmente sul contorno occhi) e un fondotinta liquido (glow finish) della stessa identica tonalità del collo. Nell’indecisione sempre meglio un tono più chiaro che non più scuro. Se la pelle non è ben idratata e omogenea tutto il resto del make-up non serve!

La definizione dell’occhio. Scartare il nero per introdurre il grigio

È vero che un colore intenso come il nero, dato sulle rime superiore e inferiore dell’occhio può davvero renderlo magnetico, ma a 47 anni bisogna fare i conti con le rughe intorno agli occhi. Linee di matita nere e nette appesantiscono lo sguardo e invecchiano.

Se vuoi delinearli un minimo ti consiglio invece una matita grigia, da portare sempre sfumata e mai netta, o ancor meglio un filo di ombretto grigio intenso all’attaccatura delle ciglia. Tieni conto che anche solo una buona dose di mascara nero, messo con cura ciglia per ciglia, può regalare molta definizione all’occhio quindi la matita potrebbe essere superflua a meno che tu non possa proprio farne a meno!

Ombretto. Il colore complementare alla propria iride

Per esaltare il verde della tua iride funzionano i colori complementari al verde. Secondo la teoria del colore il complementare del verde scuro è il rosso, quello del verde chiaro è il viola. Di certo non puoi indossare un ombretto rosso, ma puoi indossare delle nuances di ombretti che ne contengono un pizzico. Quindi si a bordeaux, burgundy, viola in tutte le sue sfumature, prugna e malva per gli ombretti.

La regola d’oro quando si usano ombretti è non esagerare con la quantità e saperli sfumare molto bene (quindi se non ce l’hai corri a comprare un pennello occhi da sfumatura!). Il mio segreto con questi colori è non utilizzarli mai puri, ma mescolati con un pizzico di grigio. Sconsiglio vivamente ombretti di colore azzurro o verde sugli occhi verdi, perché è una scelta un po’ scontata e poco raffinata.

Le labbra. L’intensità che contrasta ed esalta gli occhi

Avendo truccato moltissime donne ho realizzato che gli “occhi cristallo” come i tuoi Agata, vengono esaltati benissimo da rossetti brillanti e intensi. Dal fucsia al bordeaux passando per il rosso fragola e ciliegia, un rossetto azzeccato può dare davvero una marcia in più al tuo viso! Meglio un finish matte o satinato che rimane più sobrio rispetto a un gloss ultra lucido.

Come e quando. Saper equilibrare il trucco occhi e il trucco labbra

Quando vuoi toglierti lo sfizio di un trucco occhi intenso con i colori che ti ho consigliato, evita di abbinare un rossetto altrettanto intenso! Quando invece tieni gli occhi “nude”, magari solo con un minimo di definizione dell’occhio con una punta di ombretto grigio e mascara, allora osa con un rossetto intenso.

Se vuoi una consulenza personalizzata di Elisa Bonandini (a pagamento) visita il suo sito: www.elisabonandini-imageconsulting.com

You Might Also Like


Vuoi essere più glam@40? Lascia i tuoi dati e sarai inserito nella nostra mailing list
non sarà mai spam