Beauty & Health Tips, Glam Tips

A lezione di trucco a 40 anni. Con i consigli di Mac Cosmetics

01/10/2016

img_5900
Come truccarsi a 40 anni. L’ho capito ora. Ogni mattina una donna si alza e sa che deve correre più veloce delle lancette dell’orologio per arrivare al lavoro in tempo. Io sono tra queste. Soprattutto perché non esco mai senza make up. Sono anni che mi trucco ma (pur non impiegandoci il tempo che è servito a Michelangelo per affrescare la Cappella Sistina), il mio quarto d’ora abbondante ce lo metto ancora tutto. Eppure, piuttosto che andare al lavoro struccata, rinuncio a fare colazione. 


Annalisa_misceo-glam40
di Annalisa Misceo per Glam40

“E perché mai, se puoi fare entrambe le cose?” esclama  Marco Macciotta, make up artist di Mac, durante la Milano Fashion Week appena conclusa. “Ora ti insegno io come essere perfettamente truccata in tempi record”. E allora eccomi qua al Fashion Hub di piazza Gae Aulenti, a Milano, a imparare come truccarmi in cinque minuti.

Marco è “armato” fino ai denti di pennelli e pennellini, (ha in vita un cinturone che pare la cartuccera di un pistolero o di uno studente allo scritto della maturità) e davanti a me c’è una tavola imbandita di fondotinta, correttori, blush, fard, ombretti et similia che ci si potrebbe davvero affrescare la Cappella Sistina, ma lui esordisce con: “Il segreto è usare pochi prodotti e pochi passaggi”. Sono scettica. E invece…

STEP 1

Dopo aver idratato la pelle picchiettandola, “così non la smuovi troppo e il prodotto penetra meglio”, spiega il mio make up artist, è il momento di gettare le basi. Correttore e fondotinta li applica insieme:  miscela con un pennello (ma si può fare anche con le dita) il fondotinta fluido con il correttore in crema e lo stende delicatamente con movimenti circolari su tutto il viso, tranne le palpebre. Sotto gli occhi applica giusto un velo dello stesso correttore per dare luminosità allo sguardo.

step-2

 

STEP 2

Sugli occhi, ai quali normalmente dedico circa il 50% di tutta l’operazione utilizzando tre tipi diversi di ombretto, Marco applica solo un ombretto in crema, insistendo un po’ di più sulla piega, e ripetendo l’operazione sulla palpebra inferiore. Ma se voglio fare ancora prima e usare ancor meno prodotti – mi spiega – in alternativa all’ombretto posso usare la terra.

 

STEP 3

Matita nera:  velocissimo, Marco la fa scorrere tra le ciglia superiori e inferiori. “Se sbavi non importa: è rapido, non è un makeup di precisione. Ma noi rendiamo l’imprecisione uno stile”. Imprecisione non vuol dire sciatteria, però. Ed ecco che per evitarmi, nel corso della giornata, di trasformarmi in un panda, riprende la terra e, con un cotton fioc, “ferma” e sfuma la matita. L’effetto è quello di uno smokey eyes ma senza troppi passaggi.

STEP 4

Mascara, mascara, mascara.

step-6

STEP 5

Contouring. La parola stessa mi mette ansia: avrò visto una ventina di tutorial, ma già al terzo passaggio mi perdo. No, il contouring per me è troppo: non ho tempo. Invece scopro che basta un pennello, la terra, e una C: “Passi prima il pennello sotto lo zigomo per scolpirlo, poi disegni una C, che dalla fronte scende verso il mento ed è fatta. È un attimo”, dice lui.

STEP 6

Tocco finale il gloss: sulle labbra e sulle guance. Come rossetto e come blush. Il tutto con le dita. Marco è un lampo. E io che ci metto una vita solo disegnarmi le labbra la matita…

Ed ecco il risultato.

 

risultato-finale

marco-macciotta-make-up-artist-mac

Marco Macciotta, Make Up Artist Mac Cosmetics

Prodotti usati:

  • correttore in crema
  • fondotinta liquido
  • terra
  • matita
  • mascara
  • gloss
  • Beaty tip: per correggere gli errori non usare mai lo struccante, meglio una punta di fluido idratante.

 

You Might Also Like


Vuoi essere più glam@40? Lascia i tuoi dati e sarai inserito nella nostra mailing list
non sarà mai spam