Glam Pics, News & Events

Glam Pic of the Day. “You Say You Want a Revolution? Records and Rebels 1966-1970” al V&A

19/09/2016

Victoria_Albert_Museum_Glam40.com

Se siete a Londra, fate un salto alla mostra You Say You Want a Revolution? Records and Rebels 1966-1970 al Victoria & Albert Museum: la visita non solo vale i soldi del biglietto (16 sterline), ma offre uno spaccato senza precedenti, e dal grande impatto visivo, sulla forza della rivoluzione giovanile degli anni 60/70. Era quarant’anni fa. In mezzo una generazione: quella dei nostri genitori. Il Glam Pic of The Day è dedicato a questa exhibit eccezionale.

Dai Beatles a Woodstock passando attraverso i cambiamenti nella moda, nella musica, nell’impatto delle droghe (Lsd, poi vietato), il Vietnam e Martin Luther King, gli hippie e le comuni flower power. Per dire, solo la moda: Vidal Sasson libera le donne da pettinature cotonate tutte uguali; l’uomo che ha cambiato il mondo con un paio di forbici reinterpreta il taglio Bob ispirandosi alle geometrie Bauhaus. I tagli di Sassoon permettono all’improvviso una facile gestione dei capelli grazie alle forme geometriche che non necessitavano l’utilizzo della lacca ma si basavano sulla naturale lucentezza dei capelli.

All’ingresso della mostra vieni invitato a metterti un paio di cuffie, pensi subito alla solita guida monocorde. Invece no, sorpresa: in cuffia esplode la musica e il percorso diventa interattivo con dei sensori che si connettono con la sala in cui ci si trova. Ci sono le tutine luminose di Mick Jagger, le giacche Sixties dei Beatles, i discorsi di John Kennedy, il primo logo dei Rolling Stones, la moda lunare degli anni 70. E poi, dopo quasi un’ora di percorso, ci si trova immersi nel mitico concerto di Woodstock tra schermi giganti che rimandano gli Who e Jimi Hendrix. 

Il finale è lasciato a Imagine di John Lennon. Era il 1971: 45 anni fa.

You Might Also Like


Vuoi essere più glam@40? Lascia i tuoi dati e sarai inserito nella nostra mailing list
non sarà mai spam