Glam Stories

La scrittrice Chiara Gamberale: «Ho 39 anni. A volte me ne sento 97. O 16. Ma 40 quasi mai»

22/07/2016

23eqwsews32z
«Ecco, questo non l’avrei mai detto vent’anni fa, ma oggi per me “serenità” è proprio sinonimo di “felicità”», racconta la scrittrice a Glam40. Il suo ultimo libro Adesso (Feltrinelli)  la vede in testa alle classifiche dei libri più venduti. Un romanzo sull’amore e sulla vita. Con una protagonista che si sta affacciando, come lei, ai 40.



by F
rancesca Vespignani from Milan

Chiara, hai 39 anni. Te ne senti già 40?

Me ne sento in certi giorni novantasette, in altri sedici, in altri tre: 40 quasi mai. Forse è vero quello che diceva Vitaliano Brancati: un uomo può avere due volte vent’anni, senza averne quaranta.

Cosa hai imparato dai tuoi primi 40 anni?

Rubo le parole a Lidia, la mia ultima protagonista: Ho quasi quarant’anni e so allacciarmi le scarpe, so fare i conti e so parlare inglese. Ho capito che cos’è l’evoluzione, come funziona un router e come si passa dal freno alla frizione. Ma come si fa a stare insieme, no. Non l’ho ancora capito. Anzi, semmai ho le idee sempre più confuse.

Qualche rimpianto?

Avere fatto soffrire mio malgrado una persona straordinaria che ha provato a starmi vicino, in un momento di enorme confusione della mia vita. Sono molto più addestrata a sopportare il male subìto che quello inferto. E poi mi pento, se così si può dire, di avere trascorso l’adolescenza senza godermela mai, neppure per un momento, ma soffrendo e basta. Forse è anche per questo che, per certi versi, continuo a trascinare quell’adolescenza all’infinito.

Sei scrittrice, autrice e conduttrice radiofonica e televisiva. Soprattutto, però, sei scrittrice da sempre, cos’è la scrittura per te e come nascono le tue storie?

La scrittura è la mia soluzione, l’unico modo che ho per fronteggiare quello che della realtà non capisco o non sopporto. Le mie storie nascono sempre da un’urgenza dentro la pancia: avverto il bisogno di farmi una certa domanda, di affrontare qualcosa che mi spaventa. A quel punto, generalmente, arriva un’immagine. E oltre a realizzare “cosa” voglio raccontare, realizzo “come” farlo.

Screen Shot 2016-07-21 at 09.15.20Il tuo ultimo romanzo Adesso (Feltrinelli) è anche uno sguardo sul mondo dei quarantenni. La vita comincia, o ricomincia, a 40 anni? Adesso?

La protagonista del romanzo, Lidia, è un’idealista, una persona che ha più confidenza con la fantasia che con la realtà…Proprio per questo è in grado di cambiarla, ma il rischio, se si è come lei, è di non avere gli anticorpi per fronteggiare le delusioni e le miserie con cui spesso la Vita Vera ci chiama a confronto. Ma, se ci sottraiamo a quelle delusioni, della Vita Vera non potremmo mai neanche provare le esperienze piene che ha in serbo per noi. Prima fra tutte una storia d’intimità profonda. Come quella fra Lidia e Pietro.

Lidia cerca anche di lasciare andare quello che chiami “amoreterno” e di superare l’accanimento sentimentale. Come si fa a svoltare?

Credo che si svolti ogni volta che siamo disposti ad andare avanti, anziché affondare:  ogni volta insomma che proviamo a guadagnare una perdita e non ci limitiamo a subirla. Lidia ci prova.

Come bisogna essere per saper vivere Adesso?

Bisogna non essere attaccati a quello che siamo convinti di essere e permettere all’Adesso, appunto, di rivelarci nuovi orizzonti. Dentro e fuori di noi.

Se ti guardi allo specchio, chi sei oggi? Dove stai andando?

Sono una persona che ancora fatica a domare un’emotività troppo spesso troppo violenta. Ma che ogni anno che passa si sente meno a rischio. E spero di andare verso un futuro sereno. Ecco, questo non l’avrei mai detto vent’anni fa: ma oggi per me “serenità” è proprio sinonimo di “felicità”.

Il tuo più importante segreto beauty e come ti mantieni in forma?

Cammino almeno due ore al giorno, oppure mi muovo in bicicletta. Per il resto, purtroppo, fumo e non ho un’alimentazione troppo regolare…

Il tuo motto oggi?

L’importante nella vita è non tradirsi. E ogni tanto ricominciarsi.

Chiara Gamberale, 39 anni, è una scrittriceconduttrice radiofonica e conduttrice televisiva italiana. Ha esordito nel 1999 con “Una vita sottile” (Marsilio). Tra i suoi successi, “La zona cieca” (Bompiani), “Per dieci minuti “(Feltrinelli).  I suoi romanzi sono stati tradotti in 16 Paesi.


Leggi in GLAM STORIES anche le interviste alle scrittrici Isa Grassano, Federica Brunini e Francesca Visentin, curatrice di Io Sono il Nordest

Would you like to come to the Book Launch of Glam40?
We’re giving away 3 pairs of tickets, plus goodie bags to our special event taking place in October in Milan.

To be in the draw, just tell us…..

Who is your Glam 40 Inspiration?

Your Name (required)

Your Email (required)

Terms & Conditions
Closing Date is October 1st 2016
Winners will be contacted via email before the 7th Oct
Transport not included to the event, date and location to be confirmed
We’ll add you to our newsletter list, but we’ll only send you nice things and you can unsubscribe anytime with one click.

That’s it!

You Might Also Like


Vuoi essere più glam@40? Lascia i tuoi dati e sarai inserito nella nostra mailing list
non sarà mai spam